NEWS

PROTEZIONE PASSIVA AL FUOCO

Norma CEI 11-17  “Impianti di produzione, trasmissione e distribuzione di energia elettrica – Linee in cavo”.

La variante V1 alla Norma CEI 11–17 (otto­bre 2011) è dedi­cata ai cavi quali oggetto di incen­dio; la novità più impor­tante riguarda l’applicazione delle BARRIERE TAGLIAFIAMMA.

Come è noto i cavi non pro­pa­ganti l’incendio (CEI 20–22) risultano autoe­stin­guenti anche se instal­lati in fascio.
Que­sto però è vero sol­tanto se i cavi sono instal­lati in un fascio di dimen­sioni inferiori a quelle del fascio che ha supe­rato la prova di non pro­pa­ga­zione dell’incendio; quando il numero di cavi in fascio supera quello del  fascio di prova, nei tratti rettilei occorre instal­lare una “BARRIERA TAGLIAFIAMMA” (sbarramento).

Finora la BARRIERA TAGLIAFIAMMA era richie­sta sol­tanto nei tratti VERTICALI di lun­ghezza supe­riore a 10 metri, d’ora in poi negli ambienti a maggior rischio in caso d’incendio, seconda la variante V1 della Norma CEI 11–17, occorre installare una BARRIERA TAGLIAFIAMMA ogni:

– 5 metri per per­corsi VERTICALI
– 10 metri per per­corsi ORIZZONTALI

Per maggiori informazioni conttare:

Michele Fiore Tecnico Commerciale
Tel. +39.011.95.90.111
Fax +39.011.95.90.200
e-mail: m.fiore@sati.it

Sati Italia S.p.A.
Via Ferrero n° 10
10098 Rivoli – Cascine Vica ( TO )